Facebook, EdgeRank, Promoted Post: la visibilità si guadagna o si paga?

Potrebbero interessarti anche...

4 Risposte

  1. Sergio Gandrus ha detto:

    La qualità è un termine relativo. Su Facebook hanno molto successo i post a tema scherzoso o vagamente sessuale. Guarda qui http://imm.io/uoJE (in mezzo ci sono post seri e a tema)  PS nel frattempo avete switchato tra i commenti FB e Disqus?

    • Davide Basile ha detto:

      Mah @consulenteinformatico:disqus io ho riscontri di picchi di engagement anche con la pubblicazione di foto di alta qualità (non di gnocche, ma ad esempio di paesaggi), di mini-guide relative ad un argomento caro ai likers, di video in target con il mood ella pagina, di giochi fotografici (stile trova le differenze, scova l’intruso) non per forza a tema sesso, droga & rock’n’roll. 😉 

      Certo, postare la gnocca nuda ti fa fare il botto, ma non è quello che consiglierei ad un cliente (a meno che non sia un producer di film porno :P).

      PS = il plugin di Facebook mi stava dando molti problemi… l’ho disattivato in attesa di capire il perchè…

  1. 29 Giugno 2012

    […] di più sulla questione dei promoted posts sulle pagine di Facebook mi sono imbattuta in un’ottimo articolo che mi ha spinto a portare l’asticella un po’ più in sù, fino all’algoritmo di […]

  2. 28 Agosto 2012

    […] di tutti i tuoi fan insomma (per approfondimenti sul tema vi rimando all’ottimo post di Kawakumi dedicato a questo, ma per banalizzare la cosa: più una pagina riceve like, commenti e […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *