Google +: la mia opinione a “cerchie” ferme.

Potrebbero interessarti anche...

11 Risposte

  1. Gabriele Granato ha detto:

    Pane al pane e vino al vino 🙂
    Basta guardare il 90% dei post su Google+… parlano di Google+ e di Facebook!

  2. Alberto Nasciuti ha detto:

    mi trovi d’accordo, ma vorrei solo sottolineare le possibili influenze del +1 su serp & co.
    non sottovalutiamo il web 3.0…

  3. Alberto Vottero ha detto:

    Tutto corretto e condivisibile, ma non se lavori per google, che si sta vedendo erodere il traffico (e quindi le revenues) da facebook. Insomma, se un giorno facebook decidesse di diventare ANCHE motore di ricerca, avrebbe già la base critica per avere un certo successo.

    Credo sia questo che spinge google a inventarsi strumenti alternativi.

    • Davide Basile ha detto:

      Certo Alberto, ma non è “imitando” Facebook che Google può evitare una roba del genere secondo me…

      • Alberto Vottero ha detto:

        concordo. in effetti non difendevo google, ma ne interpretavo le mosse. e immaginavo anche cosa succederebbe se facebook imitasse google, sconfinando nel territorio del search.

  4. Alessandro ha detto:

    Penso umilmente che questo sia uno strumento che non ha ancora mostrato la sua vera “anima” e le sue potenzialità.
    Ora come ora mi sembra solo una brutta imitazione del pulsante “Mi Piace” di Facebook in salsa google.
    Penso invece che questo strumento serva sopratutto a Page e Brin per poter ampliare il proprio immenso archivio di dati riguardanti gli utenti (gmail, adwords, docs, etc…) trasformandolo e impostandolo sopratutto a livello qualitativo grazie ai legami che si formerebbo tra le analisi quantitative e quelle qualitative (social media, etc…).
    Riuscire a integrare i dati delle varie applicazioni di google con i dati a livello di social media non è assolutamente una cosa da poco: un pò quello che fa FB e che usa per rivendere spazi pubblicitari con dati assolutamente preziosi sui propri utenti, la possibilità di fare pubblicità personalizzata fino al singolo cliente.
    Pensate a cosa possa essere una cosa cosi su google, il principale motore di ricerca del mondo.

  5. Marco Ironico ha detto:

    Lo sto usando da qualche giorno, in linea di massima concordo con quanto dici…..una nota di merito però la darei al livello di privacy che è più immediato e facile da impostare per ogni post grazie a queste cerchie…..ovviamente deve a Facebook i feedback sulle esigenze di privacy delle persone ed infatti anche il colosso di Palo Alto nelle prossime settimane si muoverà in tal senso

  6. Marco Ironico ha detto:

    Lo sto usando da qualche giorno, in linea di massima concordo con quanto dici…..una nota di merito però la darei al livello di privacy che è più immediato e facile da impostare per ogni post grazie a queste cerchie…..ovviamente deve a Facebook i feedback sulle esigenze di privacy delle persone ed infatti anche il colosso di Palo Alto nelle prossime settimane si muoverà in tal senso.

  1. 11 Gennaio 2012

    […] gennaio 2012 0 commenti Ho criticato Google+ poco dopo il suo lancio perchè (copincollo da quel mio post): “mi sembra un tentativo di […]

  2. 29 Aprile 2014

    […] come social network a me non sembra affatto una cosa di cui sorprendersi. Già nel 2011, infatti, scrivevo che GooglePlus “mi sembrava un tentativo di imitazione di Facebook che non aggiunge […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *