Come misurare il ROI sui Social Media

Potrebbero interessarti anche...

13 Risposte

  1. Jose ha detto:

    Come ho già risposto sul blog del Taglia basta impostare semplici indagini qualitative. Solo che le indagini qualitative sono difficili da progettare e sistematizzare. Ho letto il PDF tempo fa ed è fatto molto bene. Domenico il 16 aprile ha parlato di questo problema sul blog, lascio il link http://www.socialmediamarketing.it/social-media-monitoring-faq/
    Metodi per calcolare il Roi ce ne sono insomma. Basta non essere pigri…

  2. kawakumi ha detto:

    Infatti Jose, concordo in pieno… Basta volerlo fare. 😉

  3. Enzo ha detto:

    Davide, concordo con la tua analisi (e anche sul fatto che il post di Taglia voleva essere una provocazione).

    Finora nel SMM si è pensato più a quanto sia fico che alla sua reale utilità. Questo è stato favorito sia dall’ignoranza delle aziende che si sono piegate “alla moda”, sia dalla furbizia delle agenzie che l’hanno cavalcata.

    Il problema comincia a manifestarsi adesso, dove con la conoscenza condivisa e l’accettazione di determinati strumenti si sono scoperti gli altarini ed è emersa l’esigenza di valutare l’efficacia di un’azione sui social media.

  4. kawakumi ha detto:

    Eh già Enzo… Era proprio questo che volevo dire con il mio “Comodo. Ma alla lunga (sicuramente) non redditizio.” 😉

  5. Arneskr ha detto:

    Davide
    misurare il Roi o quello che sia dei social media è un problema delle aziende … nel senso che necessita impegno prima da parte loro e poi da parte nostra (agenzie). Bisogna definire i kpi adatti ai social media … e spesso non sanno come farlo, o non hanno tempo; bisogna monitorare una serie di parametri (da fissare preventivamente) …. bisogna darti supporto tecnico per implementazioni varie etc etc etc … Le metriche che funzionano per un industry possono non funzionare per un’altra etc etc etc …
    Insomma un sacco di lavoro per l’azienda …. molto meglio il report di un adserver dopotutto !
    Se poi consideriamo l’investimento annuo delle aziende sui social media … beh allora sembra sciocco persino a me provare a cercare una metrica ad-hoc … potrebbe costare più dell’intera campagna.

  6. kawakumi ha detto:

    Ciao Arnesko, quale onore! 😛

    Sono d’accordissimo con tutto, tranne che con quel “il problema è delle aziende”… Suona quasi come un “me ne lavo le mani” di pilatiana memoria…

    Io credo che sia sì un problema dell’azienda ma noi (e mi ci metto anche io, eh) abbiamo il compito di aiutare l’azienda a risolverlo questo problema.

  7. Marilena ha detto:

    Ec omunque non è vero che le aziende non si preoccupano di misurare l’effetto del SMM; certo è difficile a volte soggettivo ma difficilomente le aziende buttano via soldi senza guardare ai risultati, poi se volete si può discutere sulla validità degli strumenti utilizzati

  8. kawakumi ha detto:

    Grazie Marilena, la voce della “parte aziendale” mancava in questa discussione…

    Proprio perchè “difficilmente le aziende buttano via soldi senza guardare ai risultati”, secondo me è necessario trovare metriche condivise tra azienda e agenzia/consulente. 🙂

    Quello di Vitrue (IMHO) è davvero troppo generico come indice…

  9. Marilena ha detto:

    Suggerisco a tale proposito il SMI della Vitrue http://vitrue.com/smi/

  10. Marilena ha detto:

    Sì indubbiamente, l’indice della Vitrue è assolutamente generico ma è interessante da valutare nell’ambito di un gruppo di aziende (es. competitors) in diversi intervalli temporali per delineare eventuali tendenze; ogni buona ricerca poi deve procedere per diversi punti di vista e quindi un unico indice sicuramente non basta.

  11. Arneskr ha detto:

    Davide scusa la risposta a singhiozzo …
    si hai ragione … sono stato troppo rigido ma tu per fortuna hai interpretato bene il mio pensiero.
    Sottolineo però il fatto che non è un lavarsene le mani … magari potessimo 🙂 quanto piuttosto un responsabilizzare l’azienda ad assumersi qualche onere in più e qualche impegno … in questa direzione dobbiamo impegnarci come agenzie.

    Per quanto riguarda Vitrue … concordo sul fatto che sia generico ed alla lunga inutilizzabile … però è un buon punto di partenza.

  12. kawakumi ha detto:

    Concordo Gianluca. Grazie dei singhiozzi… 🙂

  1. 9 Marzo 2010

    […] Come Misurare il ROI Sui Social Media […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *