Privalia: che delusione!

Davide Basile

A multifaceted, perceptive and team-oriented Communication and Marketing Consultant specialized in Digital Marketing. I am currently Digital & International Marketing Specialist at Original Marines.

You may also like...

138 Responses

  1. SILVIA scrive:

    IO NON NE VOGLIO PIU’ SAPERE
    in un ordine non mi hanno mandato tutti i prodotti richiesti in un altro ordine si sono rifiutati di accorpare un ordine analogo (altri siti ti offrono opzione tra rifare ordine o fare nuovo ordine con rimbroso spese di spedizione:capita a tutti di voler aggiungere qualcosa …) infine per un reso di chiedono una barca di soldi e non considerano un reso unico se hai avuto la brutta idea di fare due ordini diversi
    per ognuno paghi un reso ….simpaticoni …alias una camicia mi veniva più di reso che il costo della camicia !!!
    per non parlare del servizio clienti … dove non sai a che indirizzo scrivere
    altri siti hanno apposito box e ti rispondono in pochissimo tempo insomma stateci alla larga il peggior sito e-commerce trovato sin’ora

  2. Michele scrive:

    embè non hai fatto causa??hai bisogno??la faccio io per te,napoli per napoli almeno ci si toglie lo sfizio di restare sempre succubi a queste vicende

  3. Teresa scrive:

    io ho provato quasi tutti gli outlet online…buyvip, saldiprivati, privateoutlet, privalia e ora anche vente privee… e sicuramente privalia è il migliore!rispondo per mail o per facebook immediatamente a qualsiasi dubbio o problema gli poni, ho comprato più volte e ho ricevuto articoli perfetti. buyvip è un po ritardatario ma anche li, come saldiprivati, tt ok con gli articoli. private outlet per quanto ne so ha causato problemi a molte persone..infatti ho comprato prima di leggerne i commenti, e su 3 capi ne ho ricevuto due…mi hanno rimborsato e quindi x me non c’è stato nessun dramma, ma so di persone che aspettano i soldi x mesi. sono voci, esperienze personali, non lo so…ma di certo se uno su dieci ci va male non credo sia x una loro tattica di truffa (non vedo cosa ci guadagnano a far arrivare apposta un pacco tardi ad una persona, o a non far andare a buon fine un acquisto se poi lo rimborsano anche!). sono incidenti che possono capitare…come quando acquisti su internet un viaggio, un volo, ordini dei libri, o compri biglietti di concerti. è commercio a distanza e credo siano incidenti soliti.

  4. Mari scrive:

    Meno male che ho trovato questo forum. Una amica mi ha parlato di Privalia, perchè lei ci è iscritta, anche se ancora non ha fatto acquisti, e prima di iscrivermi anche io volevo sentire un po’ di campane. Sono già iscritta a Buyvip, e finora tutto bene, ma Privalia non mi attira più dopo aver letto i commenti qui

  5. G.Piero scrive:

    Io ho fatto diversi acquisti con Privalia ed è andato tutto bene.Ora ho un reso per la prossima settimana (taglia errata su un capo Levis)..e vedrò come andrà a finire. Con YOOX ho trovato una puntualità e una celerità nella consegna ..disarmante e ottimi prodotti, però un po’ più caro di Privalia.

  6. Valina scrive:

    @ kawakumi .
    Non è che potresti dirmi un sito secondo te affidabile x fare acquisti on line??per esempio PRIVATE OUTLET!
    Grazie aspetto tue notizie.Vale

  7. Joja scrive:

    provo a risponderti io (in attesa di kawakumi :)) dalle mie esperienze l’outlet privato in assoluto più affidabile è venteprivéé. che, fra l’altro è anche il primo ad aprire uno shopping club privato. sarà che per questo hanno più esperienze nell’organizzazione e gestione degli utenti. poi mi sono trovata bene anche con buyvip. tempi di consegna un pò lunghi, ma affidabili.

  8. manoquadra scrive:

    ciao a tutti.
    privalia, come saldiprivati privateoutlet buyvip e venteprivèe , ha a mio parere e per esperienza ( compriamo diversa roba da diversi mesi ) lo stesso standard di qualità e gli stessi tempi di consegna.
    riguardo all’orologio ck, posso dire che la colpa è sostanzialmente dell’assistenza.ora viene gestita da milano e l’orologio spedito in svizzera!
    sono del settore e concessionario: ogni volta che hai un problema con ck, devi imbottirti di farmaci.
    su alcune cose ridicoli.abbiamo aspettato anche sei mesi una riparazione ( e ovviamente sostituito l’orologio al cliente straimbufalito ,,,)
    in questi outlet online c’è una sola pecca : tropppo lunghi i tempi di consegna.Ma è così, vedono la merce dai fornitori( fabbricanti ) e per tre giorni gliela bloccano.poi a ordini avvenuti se la fanno mandare e la smistano. passano 20 giorni.

  9. giovanni scrive:

    ho fatto un ordine su privalia di n. 20 articoli per un totale di euro 1127,00. Arrivato l’ordine 19 articoli erano diversi, 13 erano tutti uguali. Errore….non ci credo – ho gia’ contestato il pagamento a paypal adesso contestero’ l’ordine a Privalia. Speriamo bene

  10. STEFY scrive:

    buongiorno a tutti!!!! mamma mia stamattina ho appena letto tutti questi commenti e mi è venuto il panico la settimana scorsa ho ordinato un orologio breil , che dovrebbe arrivarmi tra il 14 e il 24 … speriamo bene

  11. elfo_pak scrive:

    Scusate ragazzi, ho letto con interesse questo blog e voglio soltanto fare qualche riflessione.
    La mia esperienza nei club di shopping si limita all’acquisto di un orologio fila su buyvip, arrivato dopo quasi due mesi…
    sono iscritto anche su privalia, ma non ho ancora acquistato niente.

    Allora:
    innanzitutto queste società, come molti hanno detto, sono di INTERMEDIAZIONE, cioè non hanno un magazzino loro.
    Riescono a trattare con i fornitori per stock di materiale, e concludono l’ordine solo alla fine della campagna di vendita, quindi è OVVIO che il tempo di consegna della merce è, come minimo, 3 settimane 1 mese, spesso di più. Il problema ovviamente risiede nei tempi di spedizione dei fornitori, dato che spesso la merce arriva direttamente da loro (sebbene “cofezionata” con il nome del sito).
    Questo fatto, delle consegne “lunghe”, è scritto chiaramente sui vari siti e pure nelle esperienze riportate sul web. Non mi sembra un dramma.
    Ho acquistato un orologio a 15 euro al posto di 50, mi sta bene. Altrimenti andavo in negozio.

    Errato anche paragonare questi siti ad un Outlet. Innanzitutto gli outlet spesso non hanno sconti così forti e, comunque, dipende dagli articoli (difficile averli su orologi e gioielli per esempio, possibile sugli abiti).
    Secondo: all’outlet ci devi andare. Spesa di benzina, macchina, autostrada, TEMPO. Se provi ad andare all’outlet di Armani, oppure ad uno generico come quello a Serravalle, di sabato, AUGURI!!!
    E se qualcosa che acquisti è difettoso, e te ne accorgi a casa, non è detto che te lo cambiano (magari hanno finito lo stock), al massimo ti ridanno i soldi, ma devi tornarci (altra perdita di tempo).

    in merito alla SERIETA’ AZIENDALE
    imho, la serietà sta nella trasparenza e nella correttezza della gestione dei soldi del cliente e, giustamente, nel servizio di customer care.
    Però, la cosa davvero più importante, sono i miei soldi.
    Io ammetto l’errore umano. Posso capire che si verifichi, per sfiga o per colpa di qualcuno, un errore. Ma non ci voglio rimettere.
    Se l’azienda mi ridà i soldi, mi sta bene.
    Questo, PER ME, è sufficiente per dire “ok, magari ci riprovo”, non certo per scapparmene a gambe levate!
    Certo, se poi uno fa 3 ordini e vanno tutti male, l’azienda dovrebbe dare ben oltre un omaggio per farmi rimanere…
    Ma se il sistema è trasparente e vengono ridati i soldi, è un OTTIMO INIZIO.

    Per esperienza personale, ho trovato su ebay anche “sedicenti negozi” che inviavano materiale sbagliato (non conforme alle specifiche) e non restituivano i soldi! Certo, tramite paypal, entro certe cifre, puoi chiedere la restituzione, ma sono tempi molto lunghi.
    Se, come dalle esperienze qui riportate, i riaccrediti sono veloci, è un ottima cosa.

    Infine: trovare roba originale (su questo non ci sono dubbi) scontata del 70% ? Non è semplice, eh.
    Io , che non sono economo nè commerciale, e non ho pretese di insegnare niente a nessuno, mi sembra OVVIO che su qualcosa bisogna chiudere un occhio. Se questo qualcosa sono i TEMPI di consegna, mi sta più che bene!!!

    Altrimenti acquisterei in un qualsiasi negozio online con meno sconto, no?

    Quello che secondo me molti utenti qui dovrebbero capire, è che è il sistema di vendita che è differente, e gli intoppi in cui si può incocciare riguardano questo sistema di vendita, non la serietà dell’azienda!
    Se un azienda restituisce i soldi, imho, è un ottimo punto di partenza!!!
    Ho incontrato aziende e negozi “fisici” che, pur potendoli toccare con mano, hanno fatto orecchie da mercante di fronte a quelli che dovevano essere dei miei diritti! E che fai, vai per avvocati per 50 euro?

    Quindi, dico secondo me, non è corretto dire “ah, c’è una esperienza negativa, scappo via”, perchè in realtà questa esperienza negativa, che c’è stata, è stata comuque gestita dall’azienda! Non gli hanno fregato i soldi!
    Se poi uno non vuole aspettare 1 mese bon, vada in negozio e finisce li!!!

    Botte piena e moglie ubriaca sono difficili da coniugare…

  12. kawakumi scrive:

    Ciao elfo_pak, come vedi ormai non rispondo a tutti i commenti a questo post (sarebbe impossibile), ma il tuo merita una precisazione…

    Io non ho mai detto di non acquistare su Privalia o cose del genere… Io ho semplicemente raccontato la mia esperienza, e riguardo ad essa non sono d’accordo con te quando dici “Se un azienda restituisce i soldi, imho, è un ottimo punto di partenza!!!”… Per me il fatto che un’azienda restituisca i soldi è un suo DOVERE in risposta ad un mio DIRITTO. E l’azienda restituendo i soldi non ha fatto nè più nè meno del suo DOVERE!

    Quello di cui io mi lamentavo era la mancanza di professionalità nel gestire la situazione… Il fatto che ci fosse scritto sul sito “2 anni di garanzia del produttore” non si concilia bene con il loro “non possiamo sostituire, nè far riparare l’orologio”… Il fatto che io abbia dovuto sbattermi dietro di loro per giorni e giorni denota comunque una scarsa qualità del servizio clienti…

    Queste sono tutte cose che secondo me i consumatori devono PRETENDERE anche dagli outlet online!

    That’s all!

  13. joja scrive:

    @elfo_pak sono d’accordo su molte cose con te. io compro regolarmente sugli shopping clubs/outlet privati e so che i prodotto possano arrivare dopo 1 mese e oltre, so che possa capitare di fare un ordine e ricevere poi una mail dopo settimane di scuse per un prodotto non più disponibile , so che mi restituiscano i soldi (prima o poi). proprio perché so che si tratti di intermediari che concludono l’accordo con i fornitori una volta ‘raccolto’ tutti gli ordini online.
    ma molte persone non sanno bene la differenza fra un tradizionale shop online e gli shopping clubs (se vi interessa, sto pubblicando una guida sugli shopping clubs sul mio blog :)).
    alcuni club sono trasparenti e hanno un ottimo customer care, come vente-privee e buyvip.
    altri invece, nati sulla scia dei grandi clubs, sono ancora lì ad improvvisarsi shop online con
    - pessimo customer care,
    - mancanza di trasparenza sulla propria attività,
    - mancanza totale di comunicazione soprattutto nel caso di resi
    - un’abitudine di restituire i soldi anche dopo 5-6 mesi.

    è chiaro che un utente dopo una tale esperienza, si senta stressato ed esprima la propria opinione negativa online.
    come è naturale che chi ha vissuto esperienze positive (e penso sia la maggioranza) non scriva.
    io con il mio blog grazie alle esperienze scritte degli utenti sono riuscita a far intervenire la direttirce di uno degli shopping clubs a scusarsi e a promettere miglioramenti.
    quindi, ben vengano i giudizi e racconti degli utenti sulle loro esperienze. :)

  14. elfo_pak scrive:

    @joja
    ciao…ci capiamo perfettamente. Io infatti non intendo scusare un customer care scadente, ma soltanto portare “a vista” la realtà dei fatti di numerose aziende “old economy” che, nonostante le risorse probabilmente maggiori di questi siti, hanno un servizio post-vendita pessimo e spesso ti fregano i soldi (vedi compagnie telefoniche con tariffe poco chiare, ecc).

    Inoltre, aggiungo, per gli scontenti di un sito piuttosto che un altro, secondo me si dovrebbe fare un confronto di servizio su un unica marca. Per esempio, l’orologio chronotech che , da quel che ho capito, è stato disponibile su differenti siti…
    In questo caso ha senso di confrontare il servizio finale, dato che il fornitore, almeno in teoria, è il medesimo, ed è il medesimo articolo.
    Se invece uno confronta la borsa “gucci” su privalia (faccio un esempio, eh), con il piumone bassetti su buyvip, o le nike su saldiprivati, non è corretto, perchè i fornitori sono diversi e può essere che alcuni fornitori abbiano tempistiche più lunghe o, magari, un servizio peggiore!

    Bisognerebbe, imho, avere un “metodo” di confronto, altrimenti le esperienze negative ai miei occhi risultano in parte poco significative! Soprattutto quando si dice “mi sono trovato male comprando un piumone su buyvip, ma poi ho comprato un orologio su privalia ed è andato tutto bene”… non so se mi sono spiegato bene….

    Ultima considerazione, derivata un po’ dalle varie aziende in cui ho lavorato: il customer service è sicuramente il punto “dolente” delle aziende…costa tanto, e a volte non funziona bene.
    Personalmente, quando devo acquistare un servizio su internet (fosse anche un conto on-line di una banca, o una qualsiasi altra cosa) cerco di capire se le aziende sono in miglioramento, o se le esperienze negative sono “costanti”…
    Perchè l’azienda non è una realtà “finita”, ma è sempre viva, in crescita.
    Se i responsabili di privalia registrano un customer care inefficiente e ci lavorano, ottenendo miglioramenti, a me sta bene.
    Non sono d’accordo in parte con kawakumi proprio per questo motivo: se dovessi considerare soltanto le aziende che non hanno MAI avuto problemi con me, dovrei smettere di acquistare da praticamente tutti i miei “fornitori”!!!
    In compenso, se noto un miglioramento, sono incentivato a rimanere.

    E, parliamoci chiaro, qui stiamo parlando di siti che offrono oggetti SCONTATISSIMI, non di una compagnia telefonica che ha miliardi di euro di fatturato nè di una banca che ti fa pagare 2 euro un bonifico on-line (che richiede solo un “click” da parte di un impiegato)…
    imho le realtà commerciali sono più complesse di quelle di servizi, e in questo caso l’anello debole della catena sono i fornitori.
    Probabilmente la situazione potrebbe essere di molto migliorata fornendo un serivizo di comunicazione via mail “puntiglioso”, e la possibilità di seguire in tempo reale tutta la pratica… come fanno già alcuni siti.

    Ultima nota sui siti di e-commerce “normali”: io acquisto regolarmente da eprice. Come saprete, per ogni articolo è presente un bollino che dà la disponibilità : “verde” (disponibile”, “giallo” (in esaurimento) e rosso (non disponibile).
    Mi è capitato di acquistare un pc “giallo”, e dopo qualche giorno mi è stato comunicato che in realtà non era più disponibile in magazzino. Ho aspettato 2 settimane, poi son stato contattato da un commerciale che, scusandosi, mi ha detto che non era possibile più avere quel modello, ma me ne ha proposto uno simile per 20 euro in più. Alla fine ho avuto il pc dopo quasi 1 mese. Non è stata un esperienza felicissima, ma è stata conclusa positivamente.
    Però, se volessi acquistare un oggetto da “bollino rosso”, il sito me lo farebbe fare (una volta ho fatto la prova)! Ti avverte che la merce deve essere ordinata dal fornitore e che la vendita verrà conclusa ammesso il buon fine della disponibilità a magazzino (del fornitore), altrimenti vengono restituiti i soldi.
    Dopo un mese e mezzo, mi hanno restituito i soldi! era giusto per provare, ma non mi sembra un atteggiamento molto diverso da quello descritto sopra (ah, ovviamente la merce non era scontata, giusto per specificare)…

    @kawakumi : sul discorso che i consumatori devono PRETENDERE un tipo di servizio sono d’accordo, ma so che nella realtà dei fatti è molto difficile averlo. Ora, se uno non mi frega i soldi, mi sta bene, se no , ovviamente no! (e mi è capitato!)
    Pretendere un servizio è corretto, pretendere delle risposte anche. Ma io sono realista, e se vedo che hanno fatto un errore, mi aspetto che venga trattato come tale, restituendomi il dovuto.
    Mi è capitato più volte con negozi “tradizionali” che questa cosa non avvenisse, accampando 1000 scuse. Certo, hanno perso un cliente, ma intanto i soldi se li sono tenuti! E, ti ripeto, non metti di mezzo un avvocato (a meno che non sia tua moglie!) per 50 euro…

  15. nurix scrive:

    Per dovere di cronaca segnalo che ho fatto il mio primo acquisto su Privalia ed è arrivato tutto perfettamente e secondo i tempi pattuiti

  16. maria scrive:

    salve,
    ho ricevuto oggi una Furla da Privalia. Oggetto perfetto, tempi di consegna rispettati e prezzo scontato del 50% rispetto al negozio. Grazie, ci tenevo a segnalare la mia esperienza.

  17. gian luca scrive:

    abbiamo appena ricevuto una borsa della campagna “Furla” chiaramente contraffata, le mani mi puzzano ancora di plastica (doveva esere vitello),
    privalia non è sicuramente un portale serio

    diffidate

  18. sara scrive:

    ..sn sconvolta x qll ke ho letto su qst sito!!non ho mai comprato in internet xkè non mi fido molto di qsti acquisti..e penso di aver fatto bene!!anke se mi era venuta voglia di farlo visto i prezzi invitanti!!provvederò subito a cancellarmi da qst sito..se gentilmente qualcuno ne conosce uno più affidabile sarebbe cosa gradita!!!

  19. Joja scrive:

    @sara mi dispiace che tu sia sconvolta. forse per chi non ha mai acquistato niente online, privalia non è l’indirizzo migliore, visto che hanno un servizio clienti non proprio efficiente.
    se ti interessa, sul mio blog http://www.joja.it trovi una lista di outlet privati con commenti dei lettori. magari ci trovi uno adatto a te. io personalmente mi trovo molto bene con vente-privee e buyvip. (chiedo di cancellare il link se non è permesso postarli :))

  20. Vincenzo scrive:

    Ora vi spiego come funziona privalia, visto che ci lavorano 2 miei amici dentro, uno come fotografo e l’altro in ufficio logistica. Privalia non fa nient’altro che comprare stock direttamente dal produttore o dal distributore ufficiale di un determinato prodotto per poi rivenderlo via internet. Da ciò si può automaticamente escludere che ci sia un giro di falsi e/o rubati, non è ebay dove il venditore non ha una faccia, quì Privalia ci mette faccia e nome.
    Privalia è un azienda spagnola molto seria e ben organizzata che conta minimo 50 dipendenti per ogni sede. Il più delle volte disguidi e problematiche varie non sono dovuto a causa loro ma da fattori esterni, trasporti, comunicazioni sbagliate fornitori, errori di inventario etc. (questo posso garantirvelo visto che lavoro per un altro ecommerce di alta moda e facciamo spedizioni in tutto il mondo, non vi dico quanto un granello di sabbia possa trasformarsi in un macingno, quindi le vostre problematiche le conosco più che alla perfezione). Il prodotto che voi vedete nella campagna non ce l’hanno in casa, di solito arriva un paio di settimane dopo la pubblicazione, per questo i tempi sono molto lunghi e a volte le sorprese se le trovano anche loro…. basta saperlo prima ed uno si organizza, No?!? Per il resto, io trovo che l’unica nota stonata di tutta l’azienda è la poca comunicazione con il cliente, ma fidatevi, c’è da diventare pazzi per un mese con le sole mail di un giorno. Ricordatevi sempre che a rispondervi è sempre una persona, umana, come voi… e i limiti umani li conosciamo bene.

    Dopo tutta questa premessa, io per ora ho fatto 4 acquisti, intimo, casa, scarpe e gioielli. Per ora 100% soddisfatto.

  21. francesco scrive:

    salve a tutti,oggi per la prima volta un aquisto da privalia e vi assicuro l’ultimo,ho ricevuto un paio di scarpe per mia moglie della rifle,non vi dico come sono arrivate!!!sono cloni degli originali,cinesi,fatte male,incollate ecc ecc…. mai piu!!

  22. Joja scrive:

    Non so, ma a me sembra che qualcuno si diverte qui a parlare male di privalia, usando vari nomi. Ma forse è solo una mia impressione. sarebbe troppo infantile…

  23. Vincenzo scrive:

    Fai una denuncia subito, tanto sei tutelato

  24. Vincenzo scrive:

    x Jola: anche io ho la stessa impressione. Se avessi un sito concorrente a privalia farei un post simile… una pratica scorretta ma usata da sempre. Il problema è che tanto parlano male, non mostrano nemmeno una foto e chi non lo conosce ci pensa 2 volte prima di iscriversi. Io che ho la fortuna di avere 2 persone che ci lavorano dentro, ai quali non viene in tasca niente dei miei post positivi, mi sento molto tranquillo, e compro.

  25. Joja scrive:

    privalia è un’azienda europea grandissima con milioni di fatturato. avrà tutti i suoi problemi di gestione clienti, ma sono sicurissima che tutti i prodotti siano originali.

  26. Vincenzo scrive:

    ma è chiaro, figurati se una azienda così si metta a vendere tarocchi… chiuderebbe subito, sopratutto con la campagna anticontraffazione che c’è in atto.

  27. kawakumi scrive:

    @Joia: controllo sempre gli indirizzi IP da cui provengono i commenti e non ho notato nulla di particolarmente sospetto… certo… se cerchi privalia su Google questo post viene fuori subito dopo il loro sito, quindi è normale che le persone si riversino qui a scrivere i loro commenti…
    Tra l’altro se guardi bene ci sono sia commenti positivi che negativi anche in riferimento alle stesse campagne (vedi Furla più sopra… uno dice “bellissimo, ottimo” e uno “contraffatto” ;-)).
    @vincenzo: di gente che inserisce commenti a pagamento (positivi o negativi che siano) purtroppo è pieno il web… di aziende che sanno conversare con noi utenti/consumatori purtroppo no.

  28. marina scrive:

    anch’io ho fatto degli ordini su privali (3): il primo tutto ok, il secondo ho ordinato delle scarpe nike. nell’ordine ho indicato n. US7,5=eur 38,5 ed invece sono arrivate numero US7=eur 38. ho provato a scrivere tre e-mail, ma nessuna risposta. forse sbaglio indirizzo? se qualcuni ha un numero di telefono o una e-mail giusta me li può mandare? forse kawakumi che ha già provato a telefonare hai il numero? grazie mille. il terzo ordine deve ancora arrivare, ma mi sa che non ordino più. ciao

  29. Deborah scrive:

    Ciao,
    io compro da due anni su privalia e mi sono sempre trovata benissimo! Nesuna merce difettosa e tantomeno mancante nel pacco. Credo che le difficoltà siano anche da ritrovare nel fatto che spesso gli articoli sono di collezione appena paasate e magari è difficle sostituire un pezzo…o magari è solo disorganizzazione come dici tu.
    Non credo che negli outlet non succeda la stessa cosa… Compro che su Y–X e mi è accaduta una cosa simile… mi hanno restituito i soldi.
    Va benissimo così… se compri online devi mettere in preventivo che possa esserci qualcosa che non va, non potendo provare o vedere con gli occhi.
    Il fatto di riavere i soldi è già tanta roba!!
    Ciao e a presto.
    deborah

  30. davide scrive:

    “il passaparola negativo (specialmente nell’era del web 2.0) è molto più veloce e influente di quello positivo”

    E’ proprio vero. volevo comprare alcune cose ma mi cancello subito . . . .

  31. Elena scrive:

    NON COMPRATE SU PRIVATE OUTLET! Assolutamente un servizio che definire scadente è un eufemismo.. Ho ordinato degli oggetti che mi sarebbero serviti come regali di Natale il 05/11, con consegna prevista al max per il 02/12. Mi hanno informato, dopo centinaia di email, oggi la vigilia di natale che per un disguido niente di quello che avevo ordinato era disponibile, e che quindi entro 10 giorni mi restituiranno i soldi. Peccato che prima mi avessero comunicato che l’ordine era solo in ritardo ma che sarebbe stato consegnato il 17/18! Così mi trovo oggi alla Vigilia senza tanti regali… Comunque prima di avere uno straccio di risposta penso di avere inviato una media di 10 email al giorno! Sconsigliatelo a tutti, chissà che non si diano una regolata!

  32. Mauro scrive:

    Beh c’è a chi va meglio, i miei ordini che erano previsti per l’anno prossimmi arriveranno oggi.

  33. Luisa scrive:

    Ho fatto diversi acquisti su Privalia e sinceramente mi sono trovata benissimo merce perfetta tempi di spedizione rispettati. In questi giorni qualche problema con Piùstyle ho scritto una mail alla Direttrice (grazie Joja x l’indirizzo mail), vediamo come andrà a finire. Vi faccio sapere.

  34. barby scrive:

    ciao . io ho fatto diversi acquisti su Privalia, la merce è arrivata , magari con ritardo ma è arrivata…semplicemente in quasi tutti gli ordini c’è qualcosa che va storto, prodotto che non può essere consegnato, prodotto non più disponibile, disguidi con il fonitore, ti scrivono e ti avvertono e ti ringraziano per la pazienza e la collaborazione …senza parlare di stress e frustrazione…direi disagio…non la ritengo una ditta con alle spalle una vera organizzazione…l’ultimo ordine è stato fatto il 21.11.2009…non è ancora arrivato…

  35. Enrico scrive:

    Ragazzi non acquistate assolutamente su PRIVATE OUTLET nè su PRIVALIA.

    Un consiglio da amico. Ho molta esperienza e vi assicuro che ve ne combinano di tutti i colori.

    Se poi siete amanti del rischio e del pericolo fate pure. Ma non dite che non vi avevo avvertiti….

  36. kawakumi scrive:

    Una doverosa precisazione (che mi sa di aver già fatto qualche commento più sopra, ma non ce la faccio a controllare).

    In questo post io ho semplicemente raccontato la mia esperienza con PRIVALIA che, continuo a ribadire, è stata negativa soprattutto per quanto riguarda la sua gestione da parte dell’assistenza clienti dell’azienda. STOP.

    Nella discussione che si è generata molti hanno raccontato le loro esperienze negative, alcuni quelle positive, tutti hanno potuto dire la loro. L’unica voce che è mancata (purtroppo) è stata quella ufficiale di PRIVALIA. Pazienza.

    Dopo quasi 26.000 visite, 33 voti e 136 commenti, credo sia giunto il momento di chiudere i commenti a questo post.

    Lo faccio dicendo però una cosa che penso fortemente… Comprare su internet non è per forza incasinato, pericoloso, etc come hanno detto alcuni nei commenti sopra… Ci sono molti siti seri ed affidabili dai quali acquistare (e non faccio nomi perchè non è mio interesse fargli pubblicità, come non era mio interesse far danni a Privalia). La professionalità non può essere diminuita o annullata dal fatto che si venda in rete.

    That’s all!