Ci sono banner e Banner…

Potrebbero interessarti anche...

3 Risposte

  1. Samuele ha detto:

    Dipende che obbiettivo si prefigge il banner.
    Se devi fare contatti per il tuo negozio di popcorn metti una donna nuda, scrivi “vendo popcorn” e vedrai che il tuo banner porterà centinaia di visite. Poi magari solo una ‘vera’, ma il contatore sale.

    Non mi funziona il link alla braille foundation!

  2. kawakumi ha detto:

    Beh Samuele… lasciamelo dire ma questa è proprio una logica “old style”… Le centinaia di visitatori che arriveranno al tuo sito vedendo la donna nuda, non solo sono inutili e non compreranno il tuo popcorn, ma rimarranno anche delusi dal fatto che, non avendo trovato donne nude sul tuo sito, gli avrai fatto perdere tempo… 😉

    Se non faccio conversioni e faccio incakkiare la gente, poco importa che il contatore sia salito. 😉

    Il banner, come tutti i mezzi di comunicazione, contiene una “promessa”… il risultato dell’azione che si richiede all’utente non solo deve mantenere quella promessa, ma superarla!

    Secondo me il banner della Braille Foundation (pur nella sua estrema particolarita) prometteva e superava…

    P.S.: il link non funziona neanche a me… avranno problemi al sito… boh…

  1. 14 Nov 2008

    […] fare un post di risposta all’argomento toccato da Kawakumi, che merita una […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *